Stagione 2022 al via!

Con la primavera e le festività di Pasqua si è ufficialmente avviata la stagione turistica 2022, che ci auguriamo possa essere per tutti più serena e leggera dopo un paio di anni vissuti con alcune limitazioni per via della pandemia.

La nostra struttura è pronta ad accogliervi con camere ed appartamenti di diverse grandezze e posti letto, con gli spazi esterni, la piscina e il nostro agri ristoro, sempre pronto a deliziarvi con la tipicità e il calore della cucina maremmana.

Vi invitiamo a contattarci per conoscere prezzi e disponibilità sia per il periodo primaverile, nei suoi week end, ponti e festività, nonché per la stagione estiva che si snoderà fino a settembre/ottobre, data la tendenza degli ultimi anni a un prolungamento delle belle giornate fino ai primi mesi autunnali, con clima mite e scenari e colori assolutamente godibili.

Vi aspettiamo!

NEWS COVID-19:DA NOI IN SICUREZZA!

Per far sì che la sicurezza dei nostri ospiti sia prioritaria abbiamo modificato alcuni nostri servizi e siamo certi che anche grazie alla vostra collaborazione potrete scoprire una vacanza sicura ma senza alcuna rinuncia.
I nostri alloggi vengono consegnati dopo una completa operazione di sanificazione secondo i criteri di sicurezza consigliati.
Vi aspettiamo, non vediamo l’ora di accogliervi!

Le spiagge tra Capalbio e l’Argentario

A pochi km dall’Agriturismo potrete arrivare alla “Tagliata Etrusca”, caratterizzata da sabbia di origine vulcanica ed un mare azzurro intenso.
La spiaggia ha inizio ai piedi del lato sud del Promontorio di Ansedonia e continua verso il selvaggio litorale di Capalbio con le famose spiagge di “La Torba”, “Macchiatonda” e “L’ultima Spiaggia”, chiamata così poiché l’ultima spiaggia della Toscana prima di avviarsi verso il litorale laziale.
Oltre che per lo “Spacco della Regina”, questa spiaggia è nota per la Torre Puccini, complesso di origine medievale, nel quale trovò ispirazione il famoso compositore toscano dal quale trae il nome.
Dal lato nord di Ansedonia ha inizio la Spiaggia della Feniglia che termina alle pendici del Monte Argentario.
Questa spiaggia è caratterizzata da sabbia fina e chiara e da fondali poco profondi, ideali per la sicurezza dei più piccoli.
Alle spalle della spiaggia si trova la pineta, riserva naturalistica percorribile a piedi o in bicicletta, nella quale potrete incontrare gli animali selvatici tipici della zona, tra cui cinghiali e cerbiatti.
Per chi vuole avventurarsi in sentieri da panorami a picco sul mare, consigliamo le calette del Monte Argentario, come ad esempio “Cala del Gesso”, “Cala Grande”, “Cala Piccola”, “Mar Morto”, “Acqua Dolce”, “Le cannelle” “Le viste di Porto Ercole”.
Tutte le calette sono caratterizzate da un acqua turchese cristallina e da fondali bellissimi per cui vale la pena percorrere qualche km in più.

Il territorio di Capalbio e dell’Argentario, una veloce panoramica su cosa offre

L’Agriturismo Agrifoglio è un ottimo punto di partenza per magnifiche gite giornaliere. Di seguito un pò di info generali per muoversi nella zona.

Al mare: il promontorio dell’Argentario, le isole del Giglio e Giannutri dove è possibile ammirare gli splendidi fondali; Più verso nord c’è Talamone, e il parco della Maremma e le oasi naturalistiche gestite dal WWF che hanno contribuito alla conservazione del litorale.

Le spiagge del territorio si estendono per diversi km di costa, sono quasi tutti di spiaggia libera, e si può passare da sabbia fina a quella ferrosa e nera, ma anche scoglio e sassolini. Il mare è generalmente limpido e nelle giornate estive e calme, la mattina si può osservare un colore turchino con striature biancastre che seguono la corrente.

La spiaggia della Feniglia è bellissima con sabbia fine, bagnata da un mare limpido e un fondale basso fino a molti metri di distanza dalla riva (ideale per i bambini). La spiaggia è costeggiata per tutti i sei chilometri dal Parco Naturale della Feniglia dove è presente tutta la flora e fauna tipica della costa mediterranea, godibile percorrendo il sentiero a piedi o in bicicletta all’interno del Parco.

Le Spiagge di Marina di Capalbio si presentano con una struttura arenale grossa e discretamente ferrosa con fondali leggermente più profondi. Il lido di Capalbio gode di una pineta che segue tutta la spiaggia, proteggendola dai venti che soffiano da Nord creando cosi un’atmosfera completamente rilassante; per fare delle escursione tra la natura, è necessario raggiungere l’Oasi di Burano, per osservare la vita quotidiana della fauna selvatica della Maremma.

A chi piace la tranquillità e le immersioni si consiglia di raggiungere il promontorio dell’Argentario, lasciando la macchina dove iniziano dei piccoli sentieri che a piedi consentono di arrivare a scoprire scogliere panoramiche e baie, luoghi magnifici che non tutti conoscono, come i Bagni di Domiziano, Cala del Bove, Cala del Gesso, Cala Grande, Cala Moresca, Cala Piccola, Il Pozzarello, La Bionda, La Cacciarella, La Caletta, La Cantoniera, La Marinella, Le Cannelle, Mar Morto, La Soda e tante altre.

Nell’entroterra si può visitare il bellissimo borgo di Capalbio, oppure zone di grande interesse archeologico come PitiglianoSovanaTarquiniaTuscaniaVulci, e le Terme di Saturnia. Da visitare assolutamente il Giardino dei Tarocchi, opera dell’artista Niki de Saint Phalle che si è ispirata alle figure simboliche dei 22 arcani maggiori nel creare questi giganti;

Inoltre per chi ama andare a caccia è molto importante soggiornare presso la nostra azienda perché siamo praticamente a confine con riserve faunistiche venatorie.

Dove praticare sport?

Oltre che tutti gli sport di mare, da noi si può fare tutto, tra cui lunghe passeggiate a piedi, in bicicletta e andare a cavallo in un maneggio a pochissimi chilometri da noi; giocare a tennis calcetto nei centri sportivi di Marina di Capalbio ed Ansedonia.

Borghi storici ed entroterra

Nelle immediate vicinanze dell’Agriturismo il primo e suggestivo borgo medievale che incontrate è Capalbio, nota sia per la sua arte storica sia per quella moderna con il “Giardino dei Tarocchi”, opera di Niki de Saint Phalle che si è ispirata alle figure simboliche dei 22 arcani maggiori nel creare le sue opere.

Capalbio è anche una rinomata località turistica per gli eventi culturali e per la qualità del cibo.

Bellissima da visitare anche Magliano in Toscana, famosa per le mura che circondano la località.

Proseguendo nell’entroterra si può arrivare nella famosa “zona del tufo” caratterizzata da meravigliosi e suggestivi paesaggi naturali. Tra le località più famose si cita Pitigliano, Sovana con le sue necropoli etrusche, Sorano e Saturnia con le sue celebri terme romane, dove potrete fare un bagno nell’acque sulfuree dalle indubbie proprietà curative.

Un entroterra ricco quindi di storia e suggestioni facilmente raggiungibile con distanze di massimo 1 ora, per passeggiate e ricche scorpacciate di cibo e cultura.